30 luglio ore 18.30 la Compagnia Borgobonò

alla Cava abbandonata del Monte Brugiana: Massa è il palcoscenico per

LA MONTAGNA RACCONTA

“In ogni caso nessun rimorso”

di Pino Cacucci

Giornata dedicata alla

Tutela dell’Ambiente Montano,

escursioni a cura del

Gruppo Regionale CAI Tam Toscana.

Borgobonó è una giovane brillante formazione teatrale. La compagnia, che si avvale della collaborazione della violoncellista Adele Pardi, è composta da Elisa Proietti, Andrea Sorrentino, Annalisa Cima e Mauro Pasqualini, tutti formatisi in diverse scuole di teatro europee: LAMDA London Academy of Music & Dramatic Art, Ècole Internationale de Théâtre J. Lecoq di Parigi, Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, Paolo Grassi di Milano, Prima del teatro. Scuola Europea per l’Arte dell’Attore di Pisa.

Attori appassionati di Montagna: spostarsi da un comodo palcoscenico di teatro ad una cava abbandonata non è cosa semplice, ma i giovani di Borgobonò, provenienti da tutta Italia, hanno accettato la sfida con entusiasmo e passione, entrando fino in fondo nello spirito della giornata. “IN OGNI CASO NESSUN RIMORSO” è uno spettacolo che tratta  della lotta estrema in nome di un ideale e le ragioni che conducono alla strategia del terrore, tema oggi più che mai attuale. La voce e i punti di vista dei molteplici personaggi realmente esistiti, ma ad una distanza temporale che aiuta lo spettatore ad analizzare i fatti in modo più lucido, suggerendo una ricerca personale di soluzioni. Uno spettacolo caratterizzato dalla sperimentazione e da una scenografia dinamica costantemente mossa e usata per creare nuovi spazi, il tutto accompagnato da musiche originali.

I protagonisti della giornata sono la Musica e la Parola, certo. Questa domenica, però, le protagoniste sono le Alpi Apuane, montagne martiri. La Cava abbandonata del Monte Brugiana, ormai quasi invisibile dalla città, è una ferita aperta. Il Club Alpino Italiano, nella sua costante missione di tutela, salvaguardia, manutenzione e protezione, tenterà con questo evento di ridare dignità a questo luogo attraverso lo spettacolo del Festival Musica sulle Apuane, giunto al giro di boa della quinta edizione 2017.

in_ogni_caso_nessun_rimorso2La scelta del luogo non è casuale: una cava che sta provando a scomparire, riassorbita dalla Natura che la circonda, come una cicatrice. Il Gruppo Regionale CAI Toscana per la tutela dell’Ambiente Montano, in un’iniziativa patrocinata anche dal GR TAM Regione Liguria, racconterà il mondo del marmo – pietra fondante delle montagne apuane, dell’impatto sul territorio dell’escavazione, delle contraddizioni, delle criticità, ma racconterà soprattutto le bellezze apuane, che sono molte, di grande valore e di rilevante importanza a livello internazionale.

Il Club Alpino Italiano racconta: le escursioni saranno accompagnate da Evelyn Franceschini, presidente regionale della commissione TAM, insieme a Nicola Cavazzuti, accompagnatore CAI Massa responsabile della Commissione sezionale per la Tutela e la salvaguardia del territorio di montagna, e ad Andrea Ribolini, operatore regionale TAM e esperto botanico, da anni impegnato nella valorizzazione dell’Orto Botanico di Pian della Fioba.

Durante il cammino, in partenza da Bergiola Foscalina alle 14.30, ci sarà occasione di vedere coi propri occhi le ferite e le bellezze apuane, guidati verso una maggiore consapevolezza dagli operatori Club Alpino Italiano. La Cava del Monte Brugiana si raggiunge anche dal versante massese, con una comoda strada sterrata che si arrampica dolcemente da Bergiola maggiore. Come sempre, si raccomanda di salire al monte con meno automobili possibile, condividendo le auto e dando preferenza agli scarponi più che alle ruote delle auto. Tutte le informazioni al link: http://musicasulleapuane.it/30-luglio-monte-brugiana-cava-ms/

Si ringrazia il Comune di Massa e il Parco Regionale delle Alpi Apuane per il sostegno, l’Associazione Famiglie Portatori di Handicap, per aver messo a disposizione la sede alternativa in caso di maltempo, il Parco della Comasca, Marina di Massa in via Como. Si ringraziano i partecipanti e i promotori del Progetto Sentieri di Libertà, iniziativa del CAI Massa di manutenzione dei sentieri con l’aiuto dei detenuti della Casa di Reclusione cittadina. I sentieri e il luogo dell’evento sono stati resi accessibili da questo gruppo di lavoro. Tutte le informazioni sui concerti si trovano sul sito www.musicasulleapuane.it e sulla pagina Facebook MUSICA SULLE APUANE. In caso di maltempo sono previste location alternative a valle, in luoghi di interesse culturale e storico.

Le variazioni verranno comunicate nelle ore precedenti al concerto: si consiglia di visionare i portali digitali e consultare le previsioni meteo.

Si ringraziano inoltre i molti Sponsor e Istituzioni che sostengono il progetto, in particolare MONTURA, main sponsor dell’iniziativa che dal 2014 ha adottato questo festival certificandone la qualità dal punto di vista artistico ed escursionistico.

referente organizzativo: Chandra Ughi 3496525114

info su FB: Musica sulle Apuane  – www.musicasulleapuane.it

CAI MASSA 0585488081

BORGOBONO’ – curricula degli Artisti

Andrea Sorrentino, Attore diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico di Roma. Ha frequentato il corso di perfezionamento per attori professionisti presso il Centro Teatrale Santacristina diretto dal Maestro Luca Ronconi. Studia inoltre con i Maestri Antonio Latella, Ugo Chiti, Peter Stein, Mario Ferrero, Paolo Giuranna, Michele Monetta, Massimiliano Farau, Lorenzo Salveti, Roberto Romei, Luigi Lo Cascio, Lilo Baur, Susan Main, Jeffrey Crockett, Jonatan Waller e Kristina Soeberg. Ha lavorato in teatro insieme a registi quali Andre De Rosa (tournèe Nazionale 2014-2015) Luca Ronconi (tournée Nazionale 2012-2013), Andrea Battistini (tournée Nazionale 2011-2012), Massimo Popolizio, Marco Baliani, Massimiliano Farau, Lorenzo Salveti, Francesco Manetti, Christine Linklater, Claudio Longhi. E’ stato diretto in televisione da Cinzia TH Torrini, Sandro Vanadia e Marco Visalberghi.

Elisa Proietti, Attrice Nasce a Pisa nel 1984 e si diploma come attrice professionista nel 2009 presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano, ma il suo percorso teatrale comincia molto prima presso Prima del Teatro – Scuola Europea per l’Arte dell’Attore e il Teatro Verdi di Pisa. Si specializza in Commedia dell’Arte sotto la guida di Claudio De Maglio e Claudio Boso, sotto la regia di quest’ultimo e quella di Massimo Navone reciterà al Festival d’Avignone Off nel 2009. Durante gli studi ha inoltre la fortuna di esibirsi presso la Cartoucherie di Vincennes di Parigi e presso il Piccolo Teatro di Milano con uno spettacolo diretto da Jean-Claude Penchenat. E’ in questo episodio che viene notata dal regista Patrick Palmero, il quale la chiamerà per partecipare al Festival di Napoli 2010 all’interno dello spettacolo Nuits de Pleine Lune, in collaborazione con la compagnia corsa A.R.I.A. Da lì nasce una collaborazione con l’associazione corsa che dura tutt’oggi. Sempre nel 2010 lavora con Paolo Rossi nella sua prima regia lirica presso il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto. Successivamente incontra Cristina Pezzoli e, sotto la sua direzione, recita presso il Teatro Menotti di Milano in “Opera Viva”, testo di Steve Gooch tradotto da Letizia Russo. Con la compagnia Altredestinazioniteatro gira per due anni la Toscana con lo spettacolo “7900 meli- storia di Sof’ja e Lev Tolstoj” all’interno del circuito Fondazione Toscana Spettacolo. Attualmente collabora con ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione – all’interno del progetto “Raccontare il territorio” diretto da Claudio Longhi. Ha inoltre esperienza come speaker pubblicitaria, come insegnante di teatro per scuole primarie e superiori e come assistente alla regia.

Adele Pardi, violoncellista, compositrice e cantante. Nell’estate 2010 vince una borsa di studio per partecipare come interprete vocale al C.E.T (Corso di perfezionamento sulla canzone) fondato da Giulio Rapetti (in arte Mogol) , esperienza che ripete l’anno successivo in veste di compositrice. E’ iscritta al secondo anno del Triennio Accademico di Canto Jazz al Conservatorio F.A. Bonporti di Trento, dove studia con Barbara Raimondi. Qui incontra il sassofonista Matteo Cuzzolin, con il quale comincia una collaborazione artistica che cerca di mescolare le sonorità del violoncello e del sassofono, unite alla voce, creando un repertorio che spazia dagli standard jazz a cover di canzoni e inediti. Con questa formazione vince, il 25 giugno 2012, il Primo Premio al Festival Acustico di Trento. Partecipa nel 2012 al Seminario estivo “Nuoro jazz”, tenuto da Maria Pia de Vito per la parte di canto, e vince la borsa di studio per la frequentazione del corso per l’anno successivo. Il 15 settembre vince il Premio Pavanello – Giovani Cantautori 2012. Collabora da due anni con la compagnia teatrale “Il Teatro delle Quisquilie” con la quale ha all’attivo diverse produzioni di teatro musicale per ragazzi. Inoltre insegna violoncello, formazione e coro nelle Scuole Musicali “CdM” e “Scuola Musicale Opera Prima”.
Annalisa Cima, attrice, trainer e docente di teatro, organizzatrice teatrale. Si è diplomata all’École Internazionale de Théâtre Jacques Lecoq di Parigi. Ha inoltre frequentato il LEM – Laboratoire d’étude du Mouvement sempre a Parigi e ha conseguito il primo livello di Stage Combat presso la BADC di Londra. Si è laureata in Teorie del teatro presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Pisa con una tesi sulla pedagogia teatrale internazionale. Si è formata come attrice anche presso il Teatro Verdi di Pisa dal1998 al 2003 e presso Prima del teatro-Scuola europea per l’arte dell’attore dal 2003 al 2008. Fa parte della compagnia Borgobonó per cui è la curatrice dei movimenti scenici dello spettacolo originale In ogni caso nessun rimorso, vincitore del Premio Giovani Realtà del Teatro (Udine 2013), vincitore del Premio Young Station 5 e spettacolo semifinalista al Premio Scenario 2013. Dal 2006 al 2010 è stata docente dei laboratori di formazione del Teatro Verdi di Pisa rivolti ai giovanissimi. Dal 2004 fa parte dell’organico organizzativo di Prima del Teatro – Scuola europea per l’arte dell’attore (Teatro Verdi di Pisa – Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma,www.primadelteatro.eu). Tra i registi e docenti con cui ha lavorato ci sono: Massimiliano Farau, Michel Azama, Roberto Romei, Marco Barricelli, Francesco Manetti, Ran Arthur Braun, Peter Clough, Charlotte Munksø, Sanchis Sinisterra, Alessio Targioni, Michele Monetta, Paola Rizza, Cristophe Marchand, Jos Houben, Jason Turner, François Lecoq, Pascale Lecoq, Krikor Belakian, Susanna Lastreto, Laura Curino, Duccio Bellugi Vannuccini, Cristina Pezzoli.
Mauro Pasqualini, regista/occhio esterno, attore, actor-coach ed è specializzato in Stage Combat. Si diploma alla LAMDA – The London Academy of Music and Dramatic Art (con specializzazione in Shakespeare, Jacobean theatre e Restoration theatre), alla Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma e frequenta il primo anno dell’Ecole Internationale de Théâtre Jacques Lecoq di Parigi che poi sospende per lavorare con Emma Dante. E’ inoltre diplomato presso la British Academy of Dramatic Combat di Londra, dove ha conseguito con il massimo dei voti (GOLD) il Level Three Certificate (Advanced) con i Maestri Jonathan Waller, Kristina Soeborg, Jonathan Howell e Jacques Cappella. Ha lavorato come attore con Duccio Bellugi Vanuccini, Peter Clough, Peter Stein, Emma Dante, Kristin Linklater, Cristina Pezzoli, Liselotte Baur, Scott Handy, Nikolai Karpov, John Baxter, Michele Monetta, Wyn Jones, Wendy Alnutt, Marco Barricelli, Massimiliano Farau, Stephen Jameson, Rodney Cottier, John Link, Joe Blatchley, Luigi Locascio, Vincent Manna, Mark Bell, Omar Sangare.  Ha all’attivo quattro regie tra cui In ogni caso nessun rimorso vincitore del Premio Nazionale Giovani Realtà del Teatro 2013, del Festival Young Station 5° 2013 e semifinalista al Premio Scenario 2013.  E’ stato docente per il Teatro Comunale Verdi di Pisa, il Teatro Comunale Giglio di Lucca, il Rotaract di Pisa ed è attualmente docente per il Teatro Comunale Goldoni di Livorno. Dal 2008 è responsabile dei combattimenti degli spettacoli del progetto Fare Teatro del Teatro Comunale Verdi di Pisa. Infine, grazie ad un ottimo inglese, lavora dal 2006 come interprete per Prima del teatro: scuola europea per l’arte dell’attore, scuola estiva di specializzazione per allievi provenienti da scuole come l’ACT di San Francisco, la Guildhall School di Londra, l’ENSATT di Lione, il GITIS di Mosca e molte altre.