MsA Loc OKScarica qui la locandina – Scarica qui il pieghevole

In programma un vero caleidoscopio di proposte: si apre il 14 giugno a Foce di Mosceta con I Violoncelli della Toscana, un gruppo di 14 strumentisti che sotto la guida di Lucio Labella Danzi e Filippo Burchietti, faranno dell’orchestra di violoncelli lo strumento per riempire la valle sotto la Pania di note. Il 12 luglio ci sarà il trekking urbano e Chiara Morandi, violinista, con la sua EstrOrchestra che eseguirà le 4 Stagioni di A. Vivaldi. Il 21 giugno è la volta di “Allegro con gusto”, uno spettacolo dedicato al rapposto tra musica e cibo, a Pruno per il Festival del Solstizio d’Estate con Chiara Foletto e Francesco di Cuonzo, violinisti e Francesco Renzoni come voce recitante.

Il giovane ma già affermato quintetto di fiati Pentarmonia che proporrà Pierino e il Lupo di S. Prokofiev, dedicato ai piccoli dell’alpinismo giovanile al Rifugio forte dei Marmi, la Banda libera dell’SVS, progetto di divulgazione musicale gratuito nato a Livorno all’interno delle attività della Società Volontaria di Soccorso grazie all’idea di Filippo Ceccarini, tromba solista e direttore, una compagine di 20 elementi, fiati e percussioni, che inonderanno i prati di Campocecina di musica di tutti i generi.

Musica sulle Apuane è anche e soprattutto musica classica: il 26 luglio a Pian della Fioba il Trio di Gioia Giusti, pianoforte, con Patrizio Serino, violoncello e Tommaso Vannucci, violino, entrambi musicisti del Maggio Musicale Fiorentino, con brani di D. Shostakovich e R. Schumann. L’8 di agosto al Rifugio Nello Conti, ai Campaniletti, il Quintetto di F. Schubert D 956 per due violini, viola e 2 violoncelli. Per l’occasione arriveranno a Massa 5 musicisti dalle più importanti orchestra d’Italia: il Quintetto d’archi Winterreise Franziska Schötensak e Paolo Lambardi, violini, Erica Alberti, viola e Augusto Gasbarri e Cristiano Sacchi, violoncelli.

In prima esecuzione assoluta al Rifugio Muzzerone di Porto Venere lo spettacolo “La Montagna in breve” a cura di Serena Bertini e Giorgio Taurasi, ambientazioni sonore e racconti sulla montagna con suggestioni dal jazz alla musica classica.

Importanti anche le iniziative di Musica sulle Apuane EDU: un corso per portatori di Joelette, l’ausilio che permette di portare i disabili in montagna, collegato al concerto del 2 agosto a Campocecina. Il corso è aperto a tutti e nasce dalla collaborazione tra MsA con l’Associazione I Raggi di Belen di Pruno di Stazzema (LU), attiva da anni sul territorio nell’ambito dell’accessibilità dell’ambiente montano.

Il secondo appuntamento di MsA EDU è il corso al Rifugio Nello Conti: Mani, Piedi, Voci. Il progetto di Jacopo Aliboni e Silvia Malquori è rivolto ai ragazzi dai 12 anni in su e si propone di avvicinare i giovani alla Montagna attraverso un linguaggio universale: la Musica, il suo rapporto con la Natura, la sua percezione semplice e immediata che va oltre i canoni comuni. La divulgazione sarà bilaterale: l’Amore per la Montagna, attraverso l’esperienza della guida del Parco Silvia Malquori, e l’Amore per la Musica, con le conversazioni e le esperienze proposte da Jacopo Aliboni, musicista, compositore e animatore MsA.